PNRR - Partenariati estesi alle università, ai centri di ricerca, alle aziende per il finanziamento di progetti di ricerca di base

By in
17

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza

Avviso: Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la creazione di “Partenariati estesi alle università, ai centri di ricerca, alle aziende per il finanziamento di progetti di ricerca di base” – nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 2 “Dalla ricerca all’impresa” – Investimento 1.3, finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU

Programma: PNRR – Ministero Università e Ricerca

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari

I soggetti ammissibili a presentare proposte progettuali in risposta al presente Avviso – Soggetti proponenti – possono essere esclusivamente le Università statali e gli EPR vigilati dal MUR.

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda

Data di apertura: 06/04/2022 (ore 12)

Data di chiusura: 13/05/2022 (ore 12)

Valore Progettuale Minimo e massimo

Non indicati

Percentuale di cofinanziamento

Non indicata

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento

Inferiore: 80.000.000,00 Euro

Superiore: 160.000.000,00 Euro

Descrizione Sintetica

Il Ministero dell’Università e della Ricerca (di seguito MUR), in attuazione dell’Investimento 1.3 – Creazione di “Partenariati estesi alle università, ai centri di ricerca, alle aziende per il finanziamento di progetti di ricerca di base” nell’ ambito della Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 2 “Dalla ricerca all’ impresa” del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (di seguito PNRR), finanzia con il presente Avviso, la creazione di almeno 10, fino ad un massimo di 14, Partenariati estesi sul territorio nazionale. I Partenariati estesi saranno creati rispetto alle tematiche di seguito elencate e meglio dettagliate nell’allegato A del presente Avviso: 

1. Intelligenza artificiale: aspetti fondazionali 

2. Scenari energetici del futuro e 2.a Energie verdi del futuro 

3. Rischi ambientali, naturali e antropici 

4. Scienze e tecnologie quantistiche 

5. Cultura umanistica e patrimonio culturale come laboratori di innovazione e creatività 

6. Diagnostica e terapie innovative nella medicina di precisione 

7. Cybersecurity, nuove tecnologie e tutela dei diritti 

8. Conseguenze e sfide dell’invecchiamento 

9. Sostenibilità economico-finanziaria dei sistemi e dei territori 

10. Modelli per un’alimentazione sostenibile 

11. Made-in-Italy circolare e sostenibile 

12. Neuroscienze e neurofarmacologia 

13. Malattie infettive emergenti 

14. Telecomunicazioni del futuro.

Ogni proposta progettuale è finalizzata alla creazione del Partenariato esteso, organizzato con una struttura di governance di tipo Hub&Spoke e alla realizzazione del programma comprendente gli interventi di cui all’articolo 6 dell’avviso.

L’Hub è il soggetto attuatore, costituito da Università statali, EPR vigilati dal MUR, Università non statali, altri Enti Pubblici di Ricerca, altri soggetti pubblici e deve prevedere il coinvolgimento di soggetti privati, impegnati in attività di ricerca, riconosciuti come altamente qualificati. 

Gli Spoke di natura pubblica devono attivare “bandi a cascata” per un importo complessivo compreso tra il 10% e il 50% del finanziamento assegnato al Partenariato esteso.

Sono finanziate le attività di: 

a. ricerca fondamentale e applicata, anche attraverso l’utilizzo delle infrastrutture di ricerca e innovazione presenti nell’area di riferimento cui potranno accedere le imprese o i gruppi di ricerca privati, in maniera stabile e continuativa; 

b. trasferimento tecnologico e valorizzazione dei risultati della ricerca, incluse attività di disseminazione; 

c. supporto alla nascita e sviluppo di start-up e spin off da ricerca, promuovendo le attività ed i servizi di incubazione e di fondi di venture capital; 

d. formazione condotta in sinergia dalle Università e dalle imprese, con particolare riferimento alle PMI, per ridurre il disallineamento tra le competenze richieste dalle imprese e quelle offerte dalle Università; 

e. dottorati di ricerca

Documentazione richiesta

La proposta progettuale deve essere trasmessa esclusivamente tramite piattaforma informatica (GEA), accessibile tramite l’identità SPID del legale rappresentante del soggetto proponente al seguente link https://www.gea.mur.gov.it e deve essere redatta conformemente ai seguenti allegati: 

• allegato 1 – Proposta progettuale, inclusi i curricula, questi ultimi di n. 5 pagine massimo ciascuno, del personale coinvolto nell’attuazione del Programma di ricerca e innovazione del Partenariato esteso;  

• allegato 2 – Descrizione delle componenti della proposta progettuale oggettivamente sinergiche con le Mission di Horizon Europe, inclusa la specifica della percentuale delle risorse allocate (mesi/persona e budget); 

• allegato 3 – Lettera di impegno a costituire il Partenariato esteso (da produrre da parte del soggetto proponente); 

• allegato 4 – Lettera di impegno a costituire il Partenariato esteso e delega al soggetto proponente (da produrre da parte di tutti i soggetti fondatori l’Hub); 

• allegato 5 – Lettera di impegno a partecipare al Partenariato esteso e delega al soggetto proponente (da parte di tutti gli Spoke e dei soggetti affiliati agli Spoke); 

• allegato 6 – DSAN attestante la presentazione di non più di 1 (una) proposta progettuale (da produrre da parte del soggetto proponente); 

• allegato 7 – DSAN attestante il rispetto del principio DNSH ai sensi dell’articolo 17 del Regolamento (UE) 2020/852 (da produrre da parte del soggetto proponente); 

• allegato 8 – DSAN attestanti il possesso dei requisiti di ammissibilità per i soggetti di natura privata di cui all’articolo 7

Punti di attenzione

Ciascuna Università statale ed EPR vigilato dal MUR può presentare – in risposta al presente Avviso e per la totalità delle tematiche – in qualità di Soggetto proponente n. 1 proposta progettuale. Detta proposta potrà avere ad oggetto una sola tematica. 

Nel caso in cui uno dei predetti soggetti giuridici sia proponente per più di 1 proposta progettuale, il MUR prenderà in considerazione, ai fini della valutazione, solo la candidatura corrispondente alla prima proposta progettuale trasmessa temporalmente.

Area di Cooperazione 

Italia

Partenariato

Per ciascun Partenariato esteso i requisiti dimensionali richiesti (c.d. “massa critica”) sono: 

• minimo 250 e massimo 350 unità di personale di ricerca, strutturato, coinvolte nel Programma di ricerca e innovazione;

• ogni proposta progettuale deve prevedere da un minimo di 15 milioni di euro ad un massimo di 25 milioni di euro destinati all’assunzione di ricercatori a tempo determinato ai sensi dell’art. 24, della legge n. 240/2010; 

• un numero di Spoke compreso tra un minimo di 5 e un massimo di 10 per ciascun Partenariato e comunque coerente con le finalità del Programma presentato; 

• un singolo soggetto giuridico può essere contemporaneamente, nell’ambito di un Partenariato esteso, più volte Spoke o più volte soggetto affiliato agli Spoke; 

• il numero massimo di soggetti che potranno essere complessivamente Spoke o soggetti affiliati agli Spoke, nell’ambito di un partenariato esteso, è pari a 25, di cui non più di 12 tra Università statali e/o EPR vigilati dal MUR; 

• ai fini del calcolo dei soggetti complessivamente coinvolti come Spoke o come soggetti affiliati agli Spoke nell’ambito di un Partenariato esteso, il medesimo soggetto, se presente più volte come Spoke o come soggetto affiliato agli Spoke, viene conteggiato una sola volta; 

• la massa critica di ciascuno Spoke compresi i suoi affiliati deve essere pari ad almeno 30 unità di personale di ricerca, ciascuno delle quali deve partecipare al Programma di ricerca e innovazione per almeno 3 mesi/anno; 

• Non sono previsti requisiti dimensionali minimi per singolo soggetto coinvolto come Spoke o come soggetto affiliato agli Spoke, tuttavia il contributo dei medesimi alle attività previste dal Partenariato Esteso sarà oggetto di valutazione; 

• Ai fini della definizione della massa critica, è possibile affiliare personale di altre università attraverso convenzioni di cui all’art. 6 comma 11 della legge 240/2010. Tali convenzioni dovranno essere sottoscritte prima della presentazione della domanda

Tipo di Finanziamento

Manifestazione di interesse

Risorse complessive

1.610.000.000,00 Euro

Link Bando:

Avviso: https://www.mur.gov.it/sites/default/files/2022-03/Avviso%20n.%20341%20del%2015-03-2022.pdf

Programma:https://italiadomani.gov.it/it/home.html

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *