Memoria Europea

By in
20

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Memoria Europea

Programma:  Cittadini, Uguaglianza, Diritti e Valori (CERV)

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Autorità pubbliche locali/regionali o organizzazioni non-profit, comprese le organizzazioni della società civile, le associazioni dei sopravvissuti, le organizzazioni culturali, giovanili, educative e di ricerca

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 29 aprile 2021

Data di chiusura: 22 giugno 2021

Valore Progettuale Minimo e massimo: 

n/a

Percentuale di cofinanziamento:

La sovvenzione è calcolata sulla base del sistema di finanziamento mediante importi forfettari descritti nel testo della call. Non è fissato un limite di budget.

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

n/A

Descrizione Sintetica:

Obiettivo del bando è sostenere progetti finalizzati a commemorare gli eventi della storia moderna europea, incluse le cause e le conseguenze dei regimi autoritari e totalitari, e incrementare la consapevolezza tra i cittadini europei sulla loro storia, eredità culturale e valori comuni. Inoltre mira a migliorare la conoscenza dell’Unione Europea, le origini, le finalità, le diversità e l’importanza della comprensione reciproca e della tolleranza.

I progetti devono riguardare una o entrambe le seguenti priorità:

Priorità 1 – Commemorazione, ricerca ed educazione sui crimini commessi sotto regimi totalitari. La priorità è data a progetti che affrontano il tema dell’Olocausto. 

I progetti possono ad esempio: – considerare la dimensione europea e transnazionale dell’Olocausto, le sue radici, le cause e le conseguenze; – trasformare ricerche, siti commemorativi e testimonianze in strumenti educativi per tutti gli attori della società ed in particolare per i responsabili politici, i funzionari statali e i leader della società civile; – affrontare il tema della negazione dell’Olocausto o la sua distorsione. – in linea con il quadro strategico dell’UE per i Rom in materia di uguaglianza, inclusione e partecipazione, prestare attenzione alle specificità delle vittime rom dell’Olocausto e alla lotta per il loro riconoscimento. 

Priorità 2 – Resistenza, transizione democratica e consolidamento democratico nell’UE. I progetti nell’ambito di questa priorità devono: – analizzare e approfondire forme di resistenza o opposizione organizzata; – mettere in luce i processi di transizione democratica compresi i tentativi di garantire giustizia per le vittime; – analizzare come l’adesione all’UE ha influenzato gli standard democratici e le pratiche delle nuove democrazie durante il processo di adesione; – discutere di futuri allargamenti o di altri tipi di partenariati con i paesi di vicinato dell’UE basati sulla storia europea comune.

I progetti dovrebbero, inoltre: 

– coinvolgere differenti tipi di organizzazioni (autorità pubbliche, organizzazioni della società civile, istituti di ricerca, università, ecc.); 

– sviluppare differenti tipi di attività: formazione, pubblicazioni, strumenti online, ricerche, educazione non formale, dibattiti pubblici, mostre, ecc.

 – coinvolgere cittadini di differenti gruppi target per assicurare un bilanciamento in termini di età, background culturale e sociale. 

– Essere realizzati preferibilmente a livello transnazionale.

Area di Cooperazione: 

Europa e Paesi EEA

Partenariato:

Minimo 2 enti

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto 

Risorse complessive:

4.515.000 Euro

Link Bando:

Avviso: https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/docs/2021-2027/cerv/wp-call/2021/call-fiche_cerv-2021-citizens-rem_en.pdf

Programma:https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/programmes/cerv

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *