Fondo per il turismo sostenibile

By in
16

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Fondo per il turismo sostenibile: promozione dell’ecoturismo e del turismo sostenibile per minimizzare gli impatti economici, ambientali e sociali

Programma:  Ministero del Turismo

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese della filiera del turismo e di strutture ricettive turistiche ed alberghiere che svolgono, in via prevalente, attività di impresa riferita ai codici ATECO di cui all’Articolo 4 del bando.

Attenzione! I richiedenti devono, inoltre, essere in possesso dei requisiti di ammissibilità di cui all’Articolo 5 del bando.

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 11 luglio 2024

Data di chiusura: 31 luglio 2024

Valore Progettuale Minimo e massimo: 

N/A

Percentuale di cofinanziamento:

50%

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: € 50.000

Superiore: € 300.000

Descrizione Sintetica:

Nell’ambito del Fondo per il turismo sostenibile, il bando intende sostenere con aiuti in “de minimis” progetti di investimento finalizzati alla promozione dell’ecoturismo e del turismo sostenibile, che mirino a minimizzare gli impatti economici, ambientali e sociali generando contemporaneamente reddito, occupazione e conservazione degli ecosistemi locali.

Le proposte progettuali dovranno essere rispondenti ad almeno una delle seguenti finalità:

  • rafforzare le grandi destinazioni culturali attraverso la promozione di forme di turismo sostenibile, l’attenuazione del sovraffollamento turistico, la creazione di itinerari turistici innovativi e la destagionalizzazione del turismo;
  • favorire la transizione ecologica nel turismo, con azioni di promozione del turismo intermodale secondo le strategie di riduzione delle emissioni per il turismo.

I progetti dovranno riguardare almeno una delle seguenti tipologie di intervento:

  • ideare, realizzare e promuovere percorsi turistici innovativi utili a ridurre il sovraffollamento turistico delle aree a maggior afflusso turistico, tra cui i siti patrimoni UNESCO;
  • ideare e promuovere itinerari che valorizzino l’intero patrimonio turistico del territorio, includendo aree e attrazioni distanti dai percorsi convenzionali con maggiore afflusso turistico e dal centro cittadino, mediante il potenziamento dei servizi connessi alla veicolazione dei turisti verso le aree con minore densità turistica;
  • promuovere la ricettività turistica nelle aree con minor densità turistica di destinazioni turisticamente molto affollate, mediante progetti atti a riqualificare e riconvertire zone periferiche di realtà urbane o favorendo il turismo rurale e la nascita di nuove attrazioni e mete turistiche;
  • creare, sviluppare e potenziare servizi e percorsi intermodali a basse emissioni che determinino, tramite la loro attuazione, una riduzione dell’impatto ambientale delle attività turistiche;
  • promuovere sistemi di veicolazione e scambio intermodale basato sull’uso di mezzi di trasporto pubblico e di biciclette, mediante la realizzazione di cicloposteggi o di centri per il deposito custodito di e-bike, anche in prossimità delle stazioni dei treni e dei bus, al fine di potenziare la mobilità in bicicletta e la realizzazione di una rete di percorribilità ciclistica;
  • favorire il turismo rurale, quello montano, l’equiturismo e le vacanze a contatto con la natura, promuovendo le ippovie, i percorsi naturalistici, il soggiorno all’aria aperta, attraverso il glamping e il campeggio ecosostenibili;
  • favorire e promuovere progetti volti alla diffusione del turismo sulle vie navigabili, anche mediante lo sfruttamento di tratti di demanio abbandonati, offrendo una vacanza alternativa a contatto con la natura;
  • ideare e realizzare sistemi per la gestione e il contenimento dei flussi sui siti naturalistici e culturali sovraffollati;
  • favorire percorsi e itinerari nonché attività sportive e ricreative ecocompatibili nelle zone marittime e costiere.

La durata massima degli interventi è pari a 18 mesi e ciascun progetto dovrà, in ogni caso, essere interamente realizzato entro e non oltre il termine perentorio del 30 giugno 2026.

Area di Cooperazione: 

Italia

Partenariato:

N/A

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

Risorse complessive:

€ 7.600.000

Link Bando:

Avviso: https://www.ministeroturismo.gov.it/wp-content/uploads/2024/06/23418_24_Avviso_Turismo-Sostenibile_edizione-2024_signed.pdf

Programma: https://istanze2.ministeroturismo.gov.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=MT_018

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *